Wise Society : L’ultimo libro di Gherardo Colombo: la legge è uguale per tutti?
ARTICOLI Vedi tutti >>

L’ultimo libro di Gherardo Colombo: la legge è uguale per tutti?

Da poco in libreria un saggio dell'ex magistrato scritto con Franco Marzoli, suo compagno di studi, che affronta il rapporto degli italiani con le regole

Vincenzo Petraglia
3 luglio 2012

Cover libroNel 1992 le indagini di Mani pulite portarono alla luce Tangentopoli: un sistema di corruzione, concussione e finanziamento illecito ai partiti ai livelli più alti del mondo politico e finanziario italiano. Furono coinvolti ministri, deputati, senatori, imprenditori, perfino ex presidenti del Consiglio.

I reati scoperti dalle inchieste condotte da un pool della procura della Repubblica di Milano suscitarono una grande indignazione nell’opinione pubblica e di fatto rivoluzionarono la scena politica italiana. Partiti storici come la Democrazia Cristiana, il Partito Socialista Italiano, il Psdi, il Pli sparirono o furono fortemente ridimensionati.

A distanza di vent’anni dall’inizio dell’era Tangentopoli, cominciata formalmente il 17 febbraio 1992 con l’arresto in flagranza con l’accusa di concussione, di Mario Chiesa, presidente del Pio Albergo Trivulzio di Milano, colto nell’intascare una tangente di sette milioni di vecchie lire, il libro Farla franca. La legge è uguale per tutti? (Longanesi, 286 pagine,  euro 13,90) si pone interrogativi e cerca di dare delle risposte che riguardano purtroppo, drammaticamente, tutti gli italiani.

Scritto da Gherardo Colombo e Franco Marzoli, non è solo un libro sull’inchiesta di Mani pulite, ma un saggio che, raccontando i retroscena delle indagini e delle vicende legate a Tangentopoli, indaga anche il rapporto della magistratura con la politica, la stampa, i cittadini. E soprattutto il rapporto che gli italiani hanno con le regole, causa prima del sistema di corruzione che purtroppo in moltissimi casi ancora oggi sottende all’organizzazione del nostro Paese.

Attraverso un dialogo serrato con Franco Marzoli, l’ex magistrato di Mani pulite Gherardo Colombo fa, dunque, luce sugli effetti, i limiti e le aspettative mancate legate all’indagine. Racconta le inchieste sulla P2 e sui fondi neri dell’Iri, prime avvisaglie di quell’intreccio tra poteri che Mani pulite avrebbe portato allo scoperto senza riuscire però a mettervi fine.

Ripercorre le moltissime accuse mosse all’indagine dai politici coinvolti, le polemiche sull’abuso della custodia cautelare, le misure attuate dalla classe politica in propria difesa. Sullo sfondo, l’incapacità italiana di far rispettare l’articolo 3 della Costituzione, che vorrebbe tutti i cittadini uguali di fronte alla legge ma che di fatto non riesce a contrastare come dovrebbe la possibilità, appunto, per molti di “farla franca”.

© Riproduzione riservata
Continua a leggere questo articolo:
CONOSCI IL PERSONAGGIO
Gherardo Colombo
Link Sponsorizzati
COMMENTA NELLA COMMUNITY

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 8638 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 1233 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 2983 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 2696 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 6160 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 14121 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 8830 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 6841 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 2879 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 14164 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 8832 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 2558 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 2576 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 14163
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY