Wise Society : Il Pianeta si spegnerà per un’ora
SPECIALE : Mobilità sostenibile
ARTICOLI Vedi tutti >>

Il Pianeta si spegnerà per un’ora

Il 23 marzo l'Ora della Terra lascerà al buio monumenti e luoghi simbolo in migliaia di città del mondo. Una mobilitazione globale contro i cambiamenti climatici promossa dal Wwf che negli anni ha raccolto l'adesione di molte celebrità

Francesca Tozzi
23 marzo 2013

Ora della TerraSi spengono per un’ora le luci in molte città del pianeta e si accendono i riflettori sui cambiamenti globali che ne stanno minacciando il futuro. Succederà il 23 marzo alle 20.30 quando l’Ora della terra spegnerà monumenti e luoghi simbolo in migliaia di città del mondo. E lo stesso evento è un simbolo delle azioni che possono essere compiute dai governi e dalla grandi company, certo, ma anche dai semplici cittadini per migliorare la situazione e renderla più sostenibile: azioni che vanno dal risparmio energetico alla scelta di forme di mobilità sostenibile passando per la riduzione degli sprechi e il riciclo.

L’Ora della terra è la più grande mobilitazione globale contro i cambiamenti climatici ed è promossa dal Wwf: per l’occasione scenderà in piazza insieme agli artisti di Ottovolante, la giostra dei comici di Radio2 Rai che dalla celebre scalinata di Trinità dei Monti in Piazza di Spagna a Roma accompagnerà il pubblico in un countdown verso l’ora di buio. Lo spettacolo, in diretta nazionale su Radio2 Rai, dalle 19.00 alle 20.30 e in streaming su www.radio2.rai.it, sarà condotto da Dario Ballantini e Savino Zaba, e vedrà alternarsi sulla scena Dario Cassini, Corrado Nuzzo e Maria Di Biase, Marco Bazzoni, Andrea Perroni, Antonio Giuliani e Fabrizio Gaetani, con la partecipazione straordinaria di Simona Molinari, reduce dal Festival di Sanremo. Insieme a loro gli esperti del Wwf che racconteranno le grandi sfide che tutti dobbiamo affrontare per il futuro della Terra.

E si diffonde intanto il tam tam delle adesioni all’evento che l’anno scorso è riuscito a coinvolgere oltre 2 miliardi di persone in 7000 città e 152 Paesi del mondo. Sono già più di 150 i Comuni confermati, che daranno vita a una suggestiva gallery dei più bei monumenti della penisola. Negli anni è nata una vera e propria squadra di testimonial che si sono appassionati all’Ora della Terra: tra gli altri il neo-vincitore del Festival di Sanremo Marco Mengoni, il campione olimpico Massimiliano Rosolino, i cantanti Elisa e Niccolò Fabi. A loro si aggiunge quest’anno lo chef Alessandro Borghese che in questi mesi ha intrapreso la nuova avventura di coltivare un orto urbano in terrazzo insieme a Wwf e Grow the Planet. Mentre hanno lanciato la propria sfida per il pianeta anche il neo-commissario Rex l’attore Ettore Bassi, il geologo Cnr, Mario Tozzi, e il giornalista a due ruote di Radio Bici, Maurizio Guagnetti che in questi mesi sta portando in tutta Italia l’appello del Wwf “No al consumo di suolo, sì al riuso dell’Italia”.

© Riproduzione riservata
Continua a leggere questo articolo:
CONOSCI IL PERSONAGGIO
Niccolò Fabi
Link Sponsorizzati
COMMENTA NELLA COMMUNITY

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 1929 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 20214 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 20638 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 6590 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 643 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 8396 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 2307 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 23 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 3527 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 572
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY