Wise Society : Il mercatino è bello se sostenibile
SPECIALE : Mobilità sostenibile
ARTICOLI Vedi tutti >>

Il mercatino è bello se sostenibile

I Mercatini di Natale del Sud Tirolo mettono al bando sprechi, inquinamento acustico e trasporti inutili adottando un preciso regolamento. Obiettivo: ottenere la certificazione di Green Event e rispettare la vocazione ecosostenibile della Regione

Francesca Tozzi
16 novembre 2012

I Mercatini di Natale Originali di BolzanoBressanoneMeranoVipiteno e Brunico richiamano tutti gli anni un sacco di turisti innamorati dell’artigianato locale e di quella particolare atmosfera “d’altri tempi” che riescono a creare, un misto fra natura, festa, arte e colori. Molti vengono da altre Regioni d’Italia. Un bel movimento di prodotti e di persone che sembrerebbe non conciliarsi con la vocazione green dell’Alto Adige e le sue buone pratiche per la sostenibilità ambientale.

Essendo questo un evento molto importante per l’economia del territorio, gli organizzatori hanno pensato di mettere al bando plastica, sprechi, inquinamento acustico e trasporti inutili, dandosi delle regole precise. In questo modo i Mercatini dell’Alto Adige potranno ottenere la certificazione di Green Event, certificazione assegnata alle manifestazioni che impiegano prodotti locali, favoriscono la mobilità sostenibile e l’efficienza energetica, prevengono la produzione di rifiuti e ne gestiscono al meglio lo smaltimento. Il regolamento si compone di dieci punti che indicano sia i comportamenti da tenere sia quelli da evitare perché l’evento impatti il meno possibile sull’ambiente.

  1. Gli stand e le casette dei Mercatini devono essere esclusivamente in legno e le loro decorazioni solo naturali
  2. Le musiche suonate devono essere solo quelle della tradizione e dovranno essere eseguite a un volume gradevole, in modo da evitare l’inquinamento acustico
  3. Per evitare che avvengano lunghi percorsi di trasporto, ci saranno esclusivamente bibite e piatti tipici e locali
  4. Il servizio di nettezza urbana sarà organizzato in maniera straordinaria e costante per tutto il periodo
  5. Negli stand e nelle casette saranno messi in vendita prodotti tipici e articoli dell’artigianato locale e in particolar modo quelli legati alle tradizioni
  6. Nei Mercatini saranno messe al bando illuminazioni al neon e luci troppo colorate
  7. Saranno vietate le decorazioni, i tavoli e le tovaglie in plastica
  8. No ai giocattoli in plastica
  9. No a piatti, posate e bicchieri in stile usa e getta
  10. Non si troveranno, infine, articoli o prodotti che non provengono dal territorio e che non sono compatibili con le tradizioni locali

Foto di ComùnicaTi/flickr

© Riproduzione riservata
Continua a leggere questo articolo:
Link Sponsorizzati
COMMENTA NELLA COMMUNITY

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 3076 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 155 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 15264 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 15262 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 643 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 15263 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 3527 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 10239
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY