Wise Society : Ecco le decorazioni per le feste di Natale eco-friendly
ARTICOLI Vedi tutti >>
NATALE

Ecco le decorazioni per le feste di Natale eco-friendly

Alcuni consigli wise per creare addobbi facili da realizzare e a costo zero

Maddalena Bonaccorso
16 dicembre 2014

Sono tantissime le decorazioni natalizie che possiamo creare in casa utilizzando o riciclando materiali che altrimenti verrebbero buttati; e mai come in questi anni di crisi economica aguzzare l’ingegno per creare oggetti che abbiano il duplice vantaggio di essere poco costosi e di non incedere sull’ambiente è un’idea vincente.

Image by © Glowimages/CorbisPer chi non vuole rinunciare all’albero di Natale ma non ha intenzione di comprarne uno vero, poi destinato a morte certa, né uno in plastica, che di certo non è sostenibile, ecco un’idea che necessita solo di una ricerca -tra parenti e amici- di cartoni delle uova usati. Spennellandoli di varie tonalità di verde e incollandoli uno sull’altro, si ottiene un albero di grande originalità: per arricchirlo si possono poi usare fiocchi in iuta, ma anche capsule del caffè usate.

E proprio queste ultime, ormai facili da trovare in grandi quantità in tutte le case, e difficilissime da smaltire, si prestano con i loro colori a bellissimi ornamenti: basta aggiungere un sonaglio per realizzare campanelle, schiacciarle e modellarle per farne stelline da appendere alle ghirlande, mentre con un po’ di pazienza in più si può dare vita anche a un alberello interamente fatto di capsule.

Bastano dei barattolini di vetro usati, un foglio di iuta per rivestirli e una pigna come copertura, per realizzare dei porta candela originali da usare come segnaposto a tavola, mentre se a casa avete molte lattine, non esiste materiale migliore per realizzare una bellissima ghirlanda per le porte; semplicemente disponendole in cerchio e incollandole insieme assieme ad altro materiale di recupero, come ad esempio la carta colorata.

Un altro materiale prezioso per il nostro Natale è il sughero: con i tappi delle bottiglie è Image by © David Burton/Beateworks/Corbis possibile realizzare ogni possibile ornamento, dal classico alberello da tavola a meravigliose ghirlande, ma anche presepi e addobbi da appendere all’albero, con la semplice aggiunta di bacche da ginepro e fiocchi.

E sempre al posto delle classiche palline per l’albero, possiamo usare le lampadine usate: basta spruzzarle di glitter per dare un tocco eco chic al nostro abete, o -dopo aver naturalmente rimosso la parte metallica- riempirle di piccole biglie colorate. Se invece vogliamo un aspetto interamente naturalistico, nulla di meglio che andare a raccogliere ghiande per poi trasformarle, con la semplice aggiunta di un fiocco e di un po’ di bambagia, o decorandole con lo spray argentato, in originali creazioni da appendere.

Guardando un pò più lontano, a Capodanno, come fare a non rinunciare al classico bacio sotto il vischio senza acquistare i rami strappati dagli alberi? Semplice: basta dedicarsi, con un po’ di pazienza, a costuirne uno in feltro, ornandolo poi con pompon bianchi; il risultato è di grande effetto.

Ancora per la notte più scintillante dell’anno, basta poco anche per ornare le nostre tavole con decorazioni e segnaposti originali e utili per riciclare oggetti dei quali le nostre case sono sicuramente piene: i vecchi cdrom, per esempio, si prestano a molteplici usi. Ritagliandoli e decorandoli con fiocchi e coccarde diventano simpatici segnaposti per una tavola eco-geek, mentre basta tagliarli a pezzetti e attaccarli a qualche vecchia pallina di Natale in vetro che non si usa più per dare vita a mosaici specchiati, perfetti per i decori dell’ultimo dell’anno.

Image by © W. Cody/CORBISE un ultimo consiglio è d’obbligo anche per evitare i famigerati botti di Capodanno: volete far divertire i vostri ospiti senza spaventare gli animali? Raccogliete fin d’ora i gusci puliti delle uova che usate in cucina, stando attenti a praticare un buco molto piccolo per estrarre tuorlo e albume; lavateli e fateli asciugare e preparateli pieni di mini coriandoli di carta, avendo cura poi di sigillarli con lo scotch. Decorate quindi i gusci e distribuiteli la notte di Capodanno; basterà romperli per fare festa, senza bisogno di spari.

 

© Riproduzione riservata
Continua a leggere questo articolo:
Link Sponsorizzati
COMMENTA NELLA COMMUNITY

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 15624 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 9785 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 23569 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 23566 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 23568 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 15263 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 126 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 23567 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 23575
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY