Wise Society : Arriva la app NOma per non dimenticare le vittime di mafia
ARTICOLI Vedi tutti >>

Arriva la app NOma per non dimenticare le vittime di mafia

Disponibile anche in inglese, racconta le storie degli eroi antimafia e supporta i commercianti di Palermo e che lottano per non piegarsi al racket delle estorsioni

Fabio Di Todaro
30 maggio 2016

La app NOma racconta la storia degli eroi antimafia, Foto santino PatanèUn’applicazione – gratuita per smartphone e tablet iOS, Android e Windows – per raccontare le storie di chi ha sacrificato la propria vita per combattere la mafia. Questo è la app NOma, un progetto voluto per tenere viva la memoria dei luoghi e delle persone associati all’organizzazione criminale siciliana. Ma anche un’iniziativa per supportare i commercianti di Palermo e provincia che lottano quotidianamente per non piegarsi al racket delle estorsioni. NOma è stata presentata su scala nazionale in apertura del Wired Next Fest, di Milano.

PERCHÉ I GIOVANI NON DIMENTICHINO – A parlarne, ventiquattro ore dopo il ventitreesimo anniversario della strage di via dei Georgofili e a due passi da quella via Palestro in cui il 27 luglio del 1993 l’esplosione di un’autobomba provocò la morte di cinque persone, è stato l’attore e conduttore Pierfrancesco Diliberto (Pif), nato e cresciuto a Palermo. «Abbiamo deciso di raccontare anche ai più giovani, che vivono a stretto contatto con la tecnologia digitale, le storia di Piersanti Mattarella, Boris Giuliano, Pio La Torre, Giovanni Falcone e Paolo Borsellino», ha spiegato l’attore e cantautore, che nell’iniziativa è affiancato da altri siciliani balzati agli onori grazie al cinema e alla televisione: da Pippo Baudo a Luigi Lo Cascio, da Giuseppe Tornatore  a Ficarra e Picone, da Fiorello a Teresa Mannino. Sono le loro voci a narrare le storie delle vittime innocenti della mafia. «Attraverso la app si possono consultare le loro biografie, le interviste ai familiari, le fotografie dell’epoca fornite dai parenti, i video del telegiornale». Quindici i primi eroi a cui viene dato spazio: oltre a quelli citati, i poliziotti Beppe Montana e Antonino Agostino, i magistrati Cesare Terranova, Falcone e BorsellinoPietro Scaglione e Rocco Chinnici, i giornalisti Mauro De Mauro e Mario Francese, gli imprenditori Carmelo Iannì e Libero Grassi, don Pino Puglisi. Presto, però, saranno aggiunte anche le storie dei poliziotti Calogero Zucchetto, Filadelfo Aparo e Ninni Cassarà, del magistrato Gaetano Costa, del generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, del giornalista Peppino Impastato e del medico Paolo Giaccone.

UNO STRUMENTO ANCHE PER SOSTENERE I COMMERCIANTI CORAGGIOSI – La app NOma punta a stuzzicare l’interesse, nella speranza che poi i giovani si documentino e proseguano il proprio percorso informativo. Una volta scaricata, disponibile anche in inglese, la applicazione è uno strumento valido non soltanto per i giovani siciliani, ma anche per i turisti che una volta atterrati a Palermo vogliono vedere con i propri occhi quei luoghi divenuti famosi per mano della mafia. A Palermo, quando ci si trova nei pressi di una delle tappe registrate, l’applicazione invia una notifica e invita a visitare il luogo prossimo. Ma non solo. Grazie alla geo-localizzazione, è possibile anche ricevere la segnalazione delle attività commerciali che hanno aderito ad Addiopizzo, il movimento che Il monumento di arnaldo pomodoro ai caduti contro la mafia di Palermo, Foto Giulio Nepiha scelto di combattere la mafia promuovendo un sistema di economia virtuosa. Il prossimo passo sarà ampliare il database inserendo i luoghi colpiti dalla mafia anche nel resto d’Italia, quando Cosa Nostra decise di alzare la voce e far capire al Paese di essere in grado di farlo saltare – letteralmente – in aria. Toccherà dunque a Roma, Firenze e Milano finire all’interno della app NOma. Perché in un Paese che vuole avere memoria, non è possibile che ci siano più persone che conoscono Totò Riina e non Nadia e Catherine Nencini.

Twitter @fabioditodaro

© Riproduzione riservata
Continua a leggere questo articolo:
CONOSCI IL PERSONAGGIO
Pif
Link Sponsorizzati
COMMENTA NELLA COMMUNITY

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 3196 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 26048 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 3195 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 15154 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 12114 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 1386 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 26034 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 24275
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY