Wise Society : Con la app Milkman la consegna dei pacchi è sostenibile
ARTICOLI Vedi tutti >>

Con la app Milkman la consegna dei pacchi è sostenibile

Si rivolge ai clienti abituali dell’e-commerce e consente di ricevere i propri acquisti quando e dove si vuole (anche alla stazione spettando il treno)

Mariella Caruso/Nabu
19 dicembre 2016
app milkman, consegna, pacchi, sostenibile

Per ora disponibile solo a Milano, la app Milkman permette di ricevere i pacchi acquistati con l’e-commerce all’orario che vuole il cliente, Image by iStock

C’erano una volta le botteghe e i negozi in cui fare acquisti. La gente comprava e portava via i pacchetti. Oggi gli acquisti si fanno sempre più frequentemente sul web. Basta un po’ di dimestichezza e tutto è a portata di click.

I prezzi convenienti, la comodità di non doversi muovere da casa e ricevere tutto a domicilio fanno riempire in fretta i carrelli digitali di ogni cosa: dall’abbigliamento ai prodotti tecnologici, dalla spesa biologica a chilometro zero ai cosmetici, dall’accessorio chic per la casa ai giochi per i bambini. A diventare problematica, però, è la gestione delle consegne che sono sempre di più. Il risultato è la congestione delle piattaforme della logistica e quella del traffico cittadino, e di conseguenza a peggiorare la qualità dell’aria che respiriamo, sono i furgoni carichi di colli che intasano le strade e che si moltiplicano sempre di più tra consegne e riconsegne. Questo anche perché molti problemi arrivano nel momento in cui si devono combinare gli orari delle diverse consegne con gli impegni personali di chi deve ricevere i pacchi.

A semplificare la gestione delle consegne ai frequentatori abituali dell’e-commerce c’è una nuova app: si chiama Milkman e può essere scaricata gratuitamente dall’App store e da Google Play Store. A darle vita sono stati Antonio Perini e Tommaso Baù ed è un sistema rivoluzionario di consegne che ricorda il “porta a porta” del garzone che, negli anni passati, consegnava il latte fresco a domicilio. «Motivo per cui abbiamo voluto chiamare “Milkman” (letteralmente uomo del latte, nda) la nostra app», spiega Perini che è stato co-fondatore di Cortilia e Viamente, altre due app di grande successo.

IL TEST – La fase di test della nuova app, che nelle intenzioni dei fondatori è destinata ad allargare presto il suo raggio di azione ad altre grandi città, è cominciata da qualche tempo a Milano. Ma il vero banco di prova sono i periodi in cui gli acquisti on line si impennano, come quello natalizio. L’idea portante di Milkman è quella dell’organizzazione delle consegne, per mezzo di un particolare software di organizzazione della logistica e delle consegne che è il cuore della app, che permetta o ognuno di ricevere i propri acquisti quando e dove si vuole con la possibilità, inoltre, di poter annullare la consegna fino a pochi minuti prima dell’arrivo del corriere senza aggravio di costi.

L’UTILIZZO – Dopo aver scaricato la app (che dà anche 10 euro di consegne gratuite) basta inserire nei propri acquisti digitali come indirizzo quello di Milkman e aspettare, da parte della app, la notifica dell’avvenuto arrivo del proprio acquisto. «Da quel momento è possibile concordare, sempre a mezzo app, la consegna al momento e nel luogo desiderato: abbiamo consegnato in una stazione mentre il nostro cliente aspettava il treno, all’ingresso di una metropolitana e in palestra», spiega Perini. E siccome il costo della consegna, che oscilla da 1,90 a 6,90 euro, non dipende dal numero dei colli da consegnare, ma dall’ampiezza della fascia oraria scelta (dalle 10 alle 22 dal lunedì al sabato), nel caso in cui le consegne siano più d’una si può aspettare che arrivino tutte, lasciando i pacchetti in giacenza gratuita, e poi concordare la consegna completa.

ECOSOSTENIBILITA’ – Milkman è anche garanzia di beneficio ambientale. «Gli acquisti on line sono comodi, ma la moltiplicazione delle consegne congestiona il traffico, così come l’aumento dei mezzi in circolazione peggiora la qualità dell’aria – conclude Perini -. La nostra flotta elettrica non inquina, e il “consolidamento” delle spedizioni in un’unica consegna fa risparmiare traffico e Co2 a una città già congestionata».

© Riproduzione riservata
Continua a leggere questo articolo:
Link Sponsorizzati
COMMENTA NELLA COMMUNITY

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 26866 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 26870 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 15154 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 9486 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 1842 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 26867 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 26871 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 7501 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 60 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 26868 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 13224 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 26869 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 486 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 2750
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY