Wise Society : Quella casetta degli uccelli che misura l’inquinamento di Amsterdam
ARTICOLI Vedi tutti >>

Quella casetta degli uccelli che misura l’inquinamento di Amsterdam

Si chiama TreeWifi e se il livello di inquinamento cittadino è basso si illumina e offre una connessione gratuita a internet ai cittadini

15 luglio 2016

Ad Amsterdam grazie a Treewifi una casetta sull'albero misura l'inquinamento della città. E se i livelli sono bassi consente a tutti di collegarsi gratuitamente a Internet, A guardarla bene lì in cima all’albero cittadino al lato del grande viale che costeggia uno dei cento e più canali di Amsterdam sembra una normale casetta per gli uccelli. Quattro lati componibili di compensato di cui uno con una apertura rotonda più la base e un tetto colorato.

Ma in realtà il piccolo manufatto non ospita uccelli e volatili cittadini. TreeWifi è infatti un progetto molto più articolato: al suo interno vi trova dimora un misuratore di inquinamento in grado di rilevare le particelle di smog in un raggio di 100 metri che invia i dati che raccoglie ad un server che li analizza. Se il livello di inquinamento è basso il tetto della casetta si accende di verde e diventa un hot spot internet wi fi gratuito per i cittadini che possono quindi navigare a piacere sul web. Se il livello invece è alto la centralina rimane aperta ma solo per fornire informazioni su come migliorare la qualità dell’aria.

Un’invenzione simpatica e utile opera di un designer olandese – Joris Lam – pensata allo scopo di sensibilizzare i suoi concittadini su un tema delicato incentivandoli ad usare i trasporti pubblici e la bicicletta per ridurre i livelli di pm10 prodotti da auto e camion. E premiandoli con la navigazione gratuita. «Vogliamo fare di Amsterdam la prima città al mondo dove in cambio di aria pura ci si connette a Internet. Ci aiutate a raggiungere il nostro scopo?», commenta il designer olandese. Che spiega: «Come designer ho pensato di rendere una problematica come l’inquinamento visibile ai cittadini in un modo facile da capire colpendo le emozioni piuttosto che cercandolo di fare attraverso mappe o dati. Per questo ho disegnato una cosa così semplice come una casetta per uccellini».

Grazie anche ad un piccolo finanziamento, il suo progetto sta facendo il giro del mondo. E intanto Lam e i suoi compagni di avventura hanno lanciato una raccolta fondi su una piattaforma di crowdfunding per diffondere ulteriormente il TreeWifi in altri luoghi.

© Riproduzione riservata
Continua a leggere questo articolo:
Link Sponsorizzati
COMMENTA NELLA COMMUNITY

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 164 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 26292 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 11926 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 26293 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 510 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 1651 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 26294 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 508 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 12230 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 666 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 26291 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 23687
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY