Wise Society : Stefania Piloni: dalla giovinezza alla maturità il ruolo chiave degli ormoni
SPECIALE : Disturbi del sonno
WISE INCONTRI Vedi tutti >>

Stefania Piloni: dalla giovinezza alla maturità il ruolo chiave degli ormoni

Estrogeno e testosterone occupano un posto di primo piano nella vita di ogni donna. Non solo per quanto riguarda la salute: incidono anche sulle emozioni e sulla sessualità

Francesca Tozzi
12 ottobre 2011

Stefania PiloniGli ormoni hanno nella vita della donna una funzione che va ben oltre la sindrome premestruale, la tutela della gravidanza e le vampate nel momento in cui escono di scena: sono, infatti, legati a filo doppio alle scelte femminili e alla felicità. Stefania Piloni, Medico specialista in ginecologia e Docente di Medicina Naturale all’Università di Milano, si è sempre occupata del femminile con una visione olistica secondo la quale le emozioni sono sempre alla base della salute del corpo e delle sue evoluzioni. E dietro una malattia c’è sempre un malessere da esplorare. Spiega la specialista: «Pensiamo all’utero: la casa del sé femminile e anche l’organo dell’accudimento, per questo è interessato da molti cambiamenti, non solo in stato di gravidanza quando si dilata per accogliere il feto. A volte la sua metamorfosi può essere legata a un disagio della persona».

In che senso?

Secondo la psicosomatica l’ipertrofia dell’utero è spesso la risposta a un atteggiamento di abnegazione da parte di donne che mettono gli altri davanti a se stesse, occupandosi delle persone care a scapito dei propri bisogni. E così l’utero cresce a dismisura così come, al contrario, un ego in primo piano accompagnato da una forte volontà di autoaffermazione fa crescere l’ovaio e il rischio di sviluppare cisti ovariche. È una naturale risposta ormonale: nel primo caso nel corpo circolano molti estrogeni, ormoni dell’accudimento nettamente presenti in gravidanza perché hanno il compito di preparare l’endometrio, nel secondo si chiede all’ovaio di produrre più testosterone, ormone dell’autoaffermazione, e così l’ovaio si ipetrofizza per darne di più. Corpo e psiche sono legati come già si sapeva nell’antica Grecia. Ippocrate stesso consigliava al medico “assicurati che il tuo paziente voglia guarire dalle ragioni della sua malattia”. Sviluppare fibromi e lasciare che l’utero cresca fuori misura è spesso il sintomo di una sofferenza profonda, di una storia femminile da riconsiderare. Così come perdere il ritmo mestruale, aprire il flusso a sfoghi emorragici e saltare la cadenza sono altrettante piccole spie di un femminile emotivo che soffre.

foto di eyeliam/flickr

Ma il testosterone non è maschile?

È molto presente nel maschio ma gioca un ruolo importante anche per la felicità della donna non solo perché contribuisce al desiderio sessuale ma anche perché aiuta nella realizzazione personale. Le vere “maschiette” – le donne mediterranee, more e ambrate, belle nonostante qualche peletto sul viso – adorano far l’amore perché hanno una marcia di testosterone in più. Averne in abbondanza vuole dire magari andare più spesso dall’estetista ma essere decisamente avvantaggiate in camera da letto. Ogni donna beneficia, però, dell’influsso del testosterone a metà ciclo, quando sale l’LH, l’ormone che crea l’ovulazione e spinge anche il testosterone. Madre natura pensa proprio a tutto: quando l’uovo passa cresce la voglia di far l’amore. Le donne con livelli più alti di questo ormone beneficiano più a lungo di questa predisposizione, non solo durante il periodo ovulatorio.

È possibile assumerlo dall’esterno?

Assumerlo per bocca metterebbe a rischio le ovaie. Molte donne chiedono Intrinsa, un cerotto trans dermico che rilascia testosterone, pensato per contrastare il calo o la mancanza di desiderio sessuale, facilitando eccitazione o orgasmo. Io, però, lo consiglio solo a chi ha tolto le ovaie. Più sicuro come rimedio per risvegliare la libido femminile in breve tempo è la crema al testosterone da applicare sul clitoride. E si può prendere a basse dosi un precursore del testosterone, il Dhea; in Italia è venduto  come prodotto galenico, cioè realizzato dal farmacista su ricetta medica.

Image by © Inspirestock/CorbisChe cos’è?

È l’ormone steroide più abbondante nel corpo umano, ma non ha effetti in sé: stimola e regola la produzione di tutti gli altri ormoni, in particolare quelli sessuali. Il suo livello raggiunge il picco intorno ai 25 anni per poi decrescere. Alcuni studiosi ne mettono in risalto gli effetti positivi: migliora l’umore, aiuta la memoria, accresce la libido, fa diminuire le rughe. Beneficiano delle compresse di Dhea le donne dopo i 40 anni o comunque le donne che hanno bassi livelli di questo ormone nel sangue. Un semplice prelievo è in grado di dire se la terapia va intrapresa.

Esistono dei rimedi naturali per migliorare la sessualità in menopausa, e non solo?

C’è il testosterone omeopatico: l’effetto è più blando ma non ci sono effetti collaterali. Ci sono alcune piante fitoterapiche molto utili come per esempio il Tribulus, che fa salire il tono del testosterone: si assume l’estratto secco sotto forma di piccola compressa. È un modo per aiutare il corpo a produrre quello di cui abbiamo bisogno: così lo facciamo noi il testosterone, non viene dall’esterno. Un’altra pianta interessante è la Maca, antifatica e stimolante.

In menopausa la prima causa del calo del tono di umore e della riduzione del desiderio sessuale  è  la perdita di estrogeni…

l’estrogeno è un balsamo femminile, sotto il suo influsso il desiderio fiorisce, quando viene disperso il desiderio scende e l’apparato vaginale perde elasticità. Non tutte le donne possono fare la terapia ormonale sostitutiva, ma ci sono molte sostanze ottenute dalle piante che hanno la virtù di correggere i sintomi fastidiosi della menopausa, dalle vampate alla qualità del sonno, dal calo della libido fino ai sintomi della depressione. Fra i rimedi più usati ci sono i fitoestrogeni, sostanze vegetali con caratteristiche simili agli estrogeni ma decisamente molto più leggere. Gli isoflavoni di soia, in primis: la soia e il trifoglio rosso, ma anche luppolo, semi di lino e cipresso. L’iperico è capace di attenuare i sintomi di ansia e depressione. Le piante si possono combinare, ma dipende dal tipo di menopausa. Se il problema sono le vampate bastano i fitoestrogeni, se la sessualità non è serena Maca e Tribulus regaleranno più desiderio mentre i fitoestrogeni manterranno la vagina morbida ed elastica.

Image by © IAN HOOTON/Science Photo Library/CorbisI fitoestrogeni sono utili solo alle donne in menopausa?

Quello è il ruolo per cui sono più conosciuti ma possono essere molto utili anche alle giovani donne nei casi, per esempio, di blocco delle mestruazioni. Le cause possono essere diverse ma tutte legate all’”intelligenza” del corpo. Se la massa muscolare, per esempio, si sviluppa troppo a scapito della grassa, l’ovaio sente che le riserve di cibo per una eventuale gravidanza non sono sufficienti e quindi blocca la produzione di ovuli con conseguente mancata mestruazione. E allo stesso modo l’ovaio usa l’amenorrea come contraccettivo per sventare il rischio di una gravidanza quando la donna è molto stressata: il corpo produce catecoline dello stress che danno all’ovaio un segnale che non è il momento buono per rimanere incinte e lui si blocca. Per ricreare il flusso nelle giovani l’estratto di semi di lino e di salvia funzionano meglio di soia e trifoglio rosso per una questione di ricettività diversa. Non va dimenticato il ruolo del progesterone, principale ormone riproduttivo femminile durante le ultime due settimane del ciclo mestruale. La Dioscorea villosa, o Wild Yam, è una pianta molto utile per aiutare a vivere meglio la menopausa poiché contiene fitoprogesterone naturale che completa l’assunzione dei fitoestrogeni. Sotto forma di crema da massaggiare sul ventre, regolarizza molto bene il ciclo delle più giovani perché ha una grande efficacia trans dermica.

© Riproduzione riservata
Continua a leggere questa intervista:
CONOSCI IL PERSONAGGIO
Stefania Piloni
Link Sponsorizzati
COMMENTA NELLA COMMUNITY

15 risposte a Stefania Piloni: dalla giovinezza alla maturità il ruolo chiave degli ormoni

  1. bianca rodriguez

    MI PIACE IL CONTENUTO ,VORREBBE FISSARE APPUNTAMENTO,CON LA GINECOLOGA STEFANIA PILONI ,SONO IN MENOPAUSA,CHE DEVO FARE? PER PIACERE CHIEDO APPUNTAMENTO PER IL GIORNO ,25 DI MARZO ” URGENTE”
    CELL. 327- 824 98 69
    327- 013 54 06

    • chiarabondioli

      Gentile signora deve contattare direttamente la dottoressa Piloni allo studio di via Solferino, 35, 20121 Milano
      Telefono:02 6269 4750

  2. maria mambelli

    trovo l’articolo molto interessante ed esaustivo, però non mi è chiaro se è possibile associare all’assunzione dei fitoestrogeni, nel mio caso particolare,promensil menopausa 40, quella dell’iperico.ringrazio anticipatamente per l’eventuale cortese risposta. maria

  3. Francesca DI NARDO

    Soffo di cisti ovariche da quando avevo 16 anni, ne ho asportate due con resezione ovarica da entrambe le parti,l’unico rimedio che mi è sempre stato dato riguarga la pillola anticoncezionale, che prendo a fasi alterne da una vita oggi ho 34 annk e nn ne posso più ma puntualmente come smetto l’assunzione, ritornano le cisti. Potrebbe essermi d’aiuto il Wild Yam? GRAZIE INFINITE

  4. manuela

    Ho 44 anni da qualche anno i dieci giorni che precedono il ciclo sono un inferno. La rabbia fatta a persona sto assumendo Menoflan da poco però, ho un po paura perché ho un fibroma che fino ad adesso non mi ha dato mai fastidio posso prenderlo se gli effetti sono pregevoli

  5. rita

    Gentile dottoressa, ho 54 anni , sono in menopausa da un anno e soffro di vampate di calore(molto imbarazzanti).Da circa un mese prendo promensil menopausa forte 80 mg, ma ho letto che sono controindicati in caso di fibromi. Potrebbe consigliarmi in proposito.Grazie

  6. valentina

    buon giorno dottoressa una domanda. io ho 35 anni è possibile con degli estrogemi o ormoni naturale far aumentare il volume del proprio seno? grazie

  7. rosa

    Salve, mi chiamo Rosa ho 37 anni, dal giorno in cui mi è arrivato il ciclo ho sofferto di emicrania che, pero’,si è intensificata negli ultimi anni.
    Ho provato a fare diverse cure di profilassi, per alleviare la mia cefalea, ma ho avuto dei benefici solo per pochi mesi,una volta che il corpo si abituava al farmaco , nn avevo più lo stesso risultato, anzi, ho avuto anche delle controindicazioni, quali la depressione.
    Adesso ho smesso di fare cure, anche perché mi sono resa conto che i miei mal ditesta, derivano da una disfunzione ormonale.
    la mia cefalea inizia in concomitanza del ciclo e durante l’ol’ovulazione, il 14 giorno.
    Gentilmente vorrei un sincero consiglio
    dalla ginecologa;
    Cosa devo fare?
    Quali farmaci o integratori devo prendere?
    Da chi mi devo fare seguire?
    Attendo con ansia notizie.
    Grazie Rosa.

  8. Vera

    Buongiorno,
    solo una ragazza di 31 anni, da un anno ho scoperto di avere una ciste endometriosica all’ovaio dx.
    Ho rifiutato l’operazione anche se caldamente consigliata e mi sto curando con una dieta vegetariana,
    Senza zucchero ed evitando picchi glicemico e farine di frumento. Uso alcuni fitofarmaci e fiori australiani.
    Completo il tutto con massaggi e tanta introspezione. Le cause possono essere molteplici, la sua tesi sul bisogno di affermazione sarebbe da valutare, ha scritto qualche testo o articolo a proposito?
    Dopo mesi di questo trattamento sono riuscita a ridurla un po ma ora mi trovo in difficoltà,
    Ho paura di non riuscire a migliorare più.
    Consigli?

  9. Monica

    Gentile dottoressa, ho 48 anni e sono in menopausa da 1 anno e prendo pausa lei x vari disturbi .ma ultimamente ho un problema quasi assenza di sesso sarà anche la secchezza vaginale, mi chiedevo se ci fosse qualche integratore o altro …grazie

  10. Monia

    Finalmente un articolo fatto in modo professionale ma che è comprensibile da tutti, mi chiamo Monia 45 anni ho 4 figli e con l’ultima gravidanza non cercata secondo me sono iniziati i miei problemi, oltre che entrare in una fase della vita x me è comprensibilmente x mio marito molto brutta, sto entrando nella parte di una donna che precede la premenopausa cicli inregolari che vengono ogni 3,4 mesi oppure 2 volte in 1 mese o il ciclo e quasi assente oppure è fortissimo e. Cosa che non accetto e che c’è quasi un assenza della libido e ho paura x me è il mio matrimonio che è sempre funzionato da 25 anni. Mi potrebbe consigliare se c’è qualche rimedio ? Grazie x la suo tempo

  11. rachele

    Salve io volevo spiegazioni sulla peluria al viso ho fatto esami ormonali e ecografia nn ho niente ho cambiato due ginecologhe mi han detto ke è tutto apposto entrambe vorrei sapere cosa fare

  12. Daniela Mari

    Ha 52 anni, sono in premenopausa da circa due anni con cicli mestruali che saltano anche di tre mesi e poi tornano.
    Sto assumendo estromineral serena ma, avendo dei fibromi, volevo sapere de la soia contenuta nell’integratore è controindicata, in quanto sembra che possa far accrescere i fibromi. Esiste un rimedio naturale che non sia vontroindicato per i fibromi?

  13. Ida

    Buonasera, ho 52 anni soffro da molti anni di male di testa ,vomito e nausee che possono avvenire prima o verso la fine del ciclo. ho provato di tutto , ma non cè la faccio più a superare questa sofferenza ,spesso questi episodi mi capitano anche due volte al mese . Sono disperata . Mi aiuti grazie .

  14. ISABELLA

    Gentile Dottoressa .A 47 anni di colpo. non mi e piu tornato. il cicloS ono quasi tre anni.sto MALISSIMO. psicologicamente.possibile. che pet me non ci sia rimedio???Desidero. regalare un bimbo a mio Marito. e come de npn bastasse ci ritroviamo di continuo davanti. agli occhi scene di donne incinte. e mi sento ancora piu MALE!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 7660 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 3517 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 7659 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 423 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 7653 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 3512 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 2812 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 7657 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 554 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 7654 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 7656 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 7661 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 7651 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 7658 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 7655
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY