EVENTO Vedi tutti gli eventi >>

Forum del Riciclo

iCal Import
Inizio:
24 Novembre 2017
Locale:
Centro Pecci Prato, Sala Cinema
Indirizzo:
Prato
Forum Riciclo Prato

Forum Riciclo Prato

Da 4 anni Legambiente, l’Editoriale La Nuova Ecologia e il Kyoto Club promuovono il Forum Nazionale Rifiuti, la più importante conferenza sulla gestione sostenibile dei rifiuti del nostro Paese. Da questa esperienza nazionale, nasce in Toscana l’idea di un appuntamento sulle buone pratiche nazionali (private, pubbliche, territoriali) sul Riciclo della materia. Ed è proprio per fare un vero e proprio punto della situazione e per mettere a confronto gli attori coinvolti in questo fondamentale processo di sviluppo che si terrà il secondo Forum del Riciclo in una delle capitali internazionali dell’economia circolare: Prato. Venerdì 24 novembre (dalle ore 10 alle 17), nella Sala del Cinema del Centro Pecci, politici, imprenditori, ricercatori, sindacati, associazioni di categoria e tanti cittadini si confronteranno sulle prospettive economiche e occupazionali che questa nuova galassia di innovazioni e opportunità creerà nell’immediato futuro.

Il Forum è organizzato da Legambiente con il patrocinio della Regione Toscana e del Comune di Prato. Negli ultimi anni l’Italia ha fatto passi da gigante sulle filiere industriali innescate dal RICICLO DELLA MATERIA. Il nostro paese infatti, può contare sulla buona gestione dei rifiuti di oltre 1.500 comuni, che definiamo a buon diritto “ricicloni”. In queste realtà vivono 10 milioni di persone, che sono orgogliose di aver superato il 65% di raccolta differenziata.

 

Il giorno del forum sarà inoltre inaugurata la mostra “Eterno ritorno”, a cura di Giacimenti Urbani e sponsorizzata da Novamont e da Chimica Verde BioNet. La mostra presenta una selezione di prodotti già disponibili sul mercato di alcune aziende tra le più rappresentative del panorama nazionale: un’occasione da non perdere per toccare con mano come in natura non esistano scarti, ma solo risorse, e per conoscere alcuni degli esempi più interessanti della nuova economia, che lavora sui materiali organici e biodegradabili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *