Wise Society : Con DiveCircle i fondali marini sono mete di turismo sostenibile
ARTICOLI Vedi tutti >>

Con DiveCircle i fondali marini sono mete di turismo sostenibile

La prima agenzia viaggi online interamente dedicata al mondo della subacquea, è nata con una campagna di crowdfunding per incentivare il contatto con flora e fauna marina

Maria Enza Giannetto/Nabu
5 gennaio 2017
divecircle, fondali, turismo sostenibile

La piattaforma web DiveCircle consente viaggi alla scoperta dei fondali del mare, Foto: iStock

Osservare le bellezze naturali da un’altra prospettiva, quella sottomarina. Sono sempre di più gli appassionati disposti a viaggiare e macinare chilometri per trovare lo scenario naturalistico per godere di un panorama unico. Per affrontare esperienze naturalistiche subacquee, però, c’è bisogno di grande attenzione da parte degli appassionati. Non solo occorrono istruttori preparati nel caso in cui si debba imparare, ma servono attrezzature in ottimo stato ed esperti dei fondali che si stanno per esplorare e dei pericoli connessi nel caso si affrontino immersioni dai luoghi lontani da quelli usuali. A questo scopo è nata DiveCircle, la prima Online Travel Agency (Ota) interamente dedicata al mondo della subacquea che permette, in pochi click, di prenotare viaggi ed esperienze “sottomarine”.

La piattaforma web e mobile, nata nel 2014 dalla passione per la tecnologia e il mondo sottomarino del suo fondatore Massimiliano Miglio, si propone come un social e-commerce dedicato al mondo della subacquea naturalistica: un unico spazio per trovare il compagno di immersioni ideale, ricercare informazioni e vivere a pieno la propria passione.  A partire dal budget e dal tempo a disposizione chiunque potrà scoprire le destinazioni che realmente sarà in grado di raggiungere senza sforare tempi e costi preventivati. Analizzando i tempi ed i costi di trasporto, degli alloggi e delle attività da svolgere nelle oltre 300 mete a disposizione, DiveCircle è in grado di guidare un appassionato alla scoperta della destinazione più in linea con le proprie esigenze, rovesciando di fatto il paradigma di organizzazione di un viaggio. Inoltre, una volta identificata la destinazione ideale in pochi click e pochi secondi l’utente sarà in condizione di prendere visione dei costi e disponibilità di tutti i servizi necessari alla vacanza, comporre il proprio pacchetto viaggio in autonomia ed eseguire la prenotazione direttamente online proprio come avviene in una qualsiasi piattaforma di booking di viaggi generalisti.

divecircle, fondali, turismo sostenibile

DiveCircle è la prima Online Travel Agency (Ota) interamente dedicata al mondo della subacquea che permette, in pochi click, di prenotare viaggi ed esperienze “sottomarine”, Foto: iStock

Un servizio che s’inserisce, di fatto, in un mercato del tutto destrutturato e non ancora esplorato.  «In questo settore – spiega Miglio – gli attori principali sono piccole agenzie viaggi, che negli ultimi 20 anni non hanno saputo sfruttare le nuove tecnologie per imporsi come leader e offrire ai propri clienti un’esperienza del viaggio in linea coi loro desideri». I clienti sono infatti tutti  subacquei certificati e snorkelisti, viaggiatori amanti del mare e degli sport acquatici interessati a tutte quelle attività legate al contatto con flora e fauna marina, che s’inseriscono nel macro target degli adventure travellers, amanti dei viaggi naturalistici e appassionati di attività sportive soft (snorkeling, diving, canoa, surf). Una tipologia di viaggio che coinvolge oltre il 21,35% dei viaggiatori europei e statunitensi per un valore economico complessivo pari a 56 miliardi di dollari».

Il progetto Divecircle può contare su un importante potenziamento grazie al risultato della campagna di equity crowdfunding ospitata su Equinvest con la quale sono stati raccolti 80mila euro. La società di venture capital, nata per offrire sul web un asset alternativo alla finanza tradizionale,  seleziona infatti opportunità di investimento che propone tramite club deal ed equity crowdfunding. «La nostra società – spiega Fabio Bancalà, CEO di Equinvest – acquisirà una quota in DiveCircle, a testimonianza del fatto che crede nei progetti che vengono lanciati online per raggiungere un ampio pubblico di investitori».

Il progetto gode anche del supporto di Luiss Enlabs – l’acceleratore d’impresa nato da una partnership tra LVenture Group  e l’Università LUISS  – che seleziona i progetti più convincenti, per offrire formazione, affiancamento di advisor professionisti e matching con investitori. «Il nostro programma di accelerazione – dice Luigi Capello, founder di Luiss Enlabs e Ceo di LVenture Group – ha un tasso di successo del 94%, misurato in termini di investimenti di terzi nelle startup che escono dal programma».

© Riproduzione riservata
Continua a leggere questo articolo:
Link Sponsorizzati
COMMENTA NELLA COMMUNITY

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 26948 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 26954 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 26953 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 26943 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 26950 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 26949 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 25287 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 26947 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 26951 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 26944 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 26946 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 26952 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 26945
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY