Nexive
Nexive è il primo operatore privato del mercato postale nazionale. Alla base del successo, la capacità di sviluppo di servizi ad elevato contenuto tecnologico, una piena integrazione di tutte le fasi di servizio e l’orientamento all’innovazione, che ha condotto l’azienda a porsi come anello di congiunzione tra recapito digitale e fisico. Un modello di sviluppo sostenibile è alla base del percorso di crescita dell’azienda che punta sulla responsabilità ambientale e sociale per aumentare la sua competitività.
La foresta Nexive per Uncem Piemonte

La strategia di business di Nexive è orientata alla diminuzione dell’impatto ambientale dovuto alla natura delle proprie attività core. A tal proposito, nel corso del 2015, Nexive ha calcolato l’impronta delle attività svolte nel 2014 in termini di emissioni in atmosfera di gas serra (GHG). L’impegno nel combattere i cambiamenti climatici è rafforzato dall’investimento in un progetto di compensazione (carbon offset): due sink forestali in Kenya e in Senegal, una scelta dettata dalla possibilità di:

• affiancare il valore ambientale dell’iniziativa a un positivo impatto sociale
• piantare alberi a largo fusto, con maggiori capacità di stoccaggio di Co2.

Ogni albero è geo-referenziato (fotografato e monitorato tramite satellite) e legato ad un codice univoco: una metodologia innovativa, sviluppata da Treedom, per la certificazione dell’accumulo del carbonio negli alberi. Grazie a questo progetto Nexive ha potuto compensare 790 Tonnellate di Co2 equivalenti.

A fine 2015 è nata quindi la prima foresta Nexive, composta da 650 alberi, donati nell’aprile del 2016 a tutti i comuni e le province afferenti all’Unione delle Comunità Montane del Piemonte, a suggellare il progetto di collaborazione denominato “Smart Valley”, siglato da Nexive ed UNCEM Piemonte. L’albero rievoca spirito di vita, significa radicamento e al contempo elevazione, è quindi il simbolo perfetto per testimoniare l’impegno di Nexive nel fornire un contributo concreto alla creazione di “smart e green communities”, oggetto del Protocollo di Intesa.

L’attività di accounting delle emissioni GHG permette all’organizzazione di misurare il livello di raggiungimento dei target di riduzione delle emissioni di Co2 eq in linea con le agende EU 2020 e 3040. A novembre 2015 Nexive ha anche formalmente assunto un impegno istituzionale, sottoscrivendo l’Accordo Volontario con il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, che ha come oggetto la rendicontazione e certificazione dell’impronta di Carbonio dell’azienda nonché la presentazione di un piano di azioni di riduzione e di compensazione delle emissioni.