Autogrill
Autogrill è il primo operatore al mondo nei servizi di ristorazione per chi viaggia. Presente in 30 Paesi con circa 57.000 collaboratori, gestisce più di 4.200 punti vendita in 1.000 location all’interno di aeroporti, stazioni ferroviarie, autostrade e aree cittadine. Nel 2007 il Gruppo ha dato avvio ad Afuture, con l’obiettivo di innovare, in una visione di eco-compatibilità e di efficienza economica, i suoi store. Negli anni il programma si è evoluto da laboratorio internazionale di idee e best practice in una strategia di sostenibilità del business che stimola l’innovazione e la crescita del Gruppo.
Bistrot: qualità locale e successo internazionale

Frutto della partnership tra Autogrill e l’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche di Pollenzo, Bistrot rappresenta un nuovo modo di fare ristorazione: sostenibile, attento alle tradizioni locali ed alla qualità artigianale. Strutturato come un moderno mercato urbano, Bistrot valorizza i prodotti e le ricette locali e recupera la maestria della lavorazione artigianale, per offrire al viaggiatore un’esperienza enogastronomica all’insegna dei sapori autentici e dei mestieri di una volta, nel rispetto delle tradizioni del territorio e della stagionalità dei prodotti.

Dopo l’esordio nella stazione di Milano Centrale, nel 2014 Bistrot apre per la prima volta all’interno di un aeroporto, con l’inaugurazione nello scalo tedesco di Dusseldorf e successivamente in quello di Roma Fiumicino. Nel 2015 la prima location urbana, all’interno del flasgship store Autogrill “Il Mercato del Duomo” in Piazza Duomo a Milano. Nello stesso anno l’affermazione del concept procede in parallelo all’espansione internazionale di Autogrill, con l’apertura all’interno dell’aeroporto internazionale di Helsinki, nella stazione ferroviaria olandese di Utrecht  e nello scalo aeroportuale svizzero di Ginevra. Nel 2016, in Italia, apre il primo Bistrot in autostrada, presso l’area di sosta di Fiorenzuola d’Arda, sull’autostrada A1, mentre nei mesi a venire sono previste le aperture negli scali di Montreal e Francoforte.

I fornitori, selezionati in collaborazione con UNISG in base ai principi del cibo buono, sano e giusto, sono produttori locali d’eccellenza. L’esperienza gastronomica è quindi unica sia nella qualità che nella varietà: se il viaggiatore di Helsinki può gustare salmone affumicato e affettati di renna, a Utrecht porta in viaggio con sé un tipico “Krentenbollen”, un panino all’uvetta imbottito di formaggio gouda, a Milano Duomo un gustoso riso al salto mentre a Dusseldorf può  concedersi un autentico “Curry Wurst”, specialità streetfood tipica del territorio.