Animaimpresa
Associazione formata da imprese e professionisti, impegnata nel promuovere la cultura della CSR e della Sostenibilità Strategica attraverso eventi, formazione e progetti innovativi. Affianca Aziende, Scuole&Università, Terzo Settore e PA per innervare la Sostenibilità nei loro piani operativi e di sviluppo. I punti di forza? La visione e la consapevolezza di come la Sostenibilità sia indispensabile per mantenere la competitività d'impresa in uno scenario che vede le catene di fornitura globali giocarsi le loro carte migliori!
Ridurre gli sprechi mediante la Social Innovation

Animaimpresa, in partneship con Last Minute Market Bologna e il sostegno della Direzione Ambiente del Friuli Venezia Giulia ha sviluppato, in regione, a partire dal 2012, il progetto di innovazione sociale Last Minute Market, nato all’Università di Bologna e finalizzato a ridurre gli sprechi alimentari attraverso la donazione di prodotti invenduti a enti assistenziali e Onlus. I risultati dell’ultimo biennio contabile si riassumono in 465 ton di beni recuperati, per un controvalore di 1,7 milioni Euro, cui si sommano oltre 110.000 Euro di costi di smaltimento evitati, per una iniziativa solidale che ha visto 63 enti beneficiari, più di 1000 persone aiutate direttamente e oltre 80 punti vendita aderenti.

Il progetto si è arricchito di ulteriori attività, tra cui monitoraggimappatura delle Case dell’acqua regionali, indagini sulle buone pratiche riguardanti il packaging nelle aziende, censimento dei punti vendita di prodotti sfusi, indagine censuaria sui Comuni alla ricerca di buone pratiche di riduzione dei rifiuti – partnership innovative – il primo progetto regionale di Reverse Vending di quartiere – e attività nelle scuoleforum, installazione sperimentale di compostiere per ridurre gli sprechi nelle mense, workshop formativi  fino alla realizzazione (in corso) di un game interattivo per rilevare gli sprechi domestici -. Le attività sono valse alla Regione FVG una menzione speciale al Premio Vivere a Spreco Zero 2014, il più importante riconoscimento italiano su questi temi.

Un esempio tangibile di innovazione sociale, in quanto collaborazione tra associazioni no profit, aziende della GDO, esercizi commerciali ed enti pubblici finalizzata ad affrontare un tema rilevante e a trovare soluzioni inedite. La sua concretezza si misura nell’attitudine a indirizzare le politiche del soggetto pubblico:  il progetto, infatti, è stato alla base del “Programma regionale di prevenzione dei rifiuti”, approvato dalla Regione FVG nel febbraio 2016.