Wise Society : Integratori: quattro consigli per non farsi ingannare
CONSIGLI Vedi tutti >>

Integratori: quattro consigli per non farsi ingannare

Orientarsi tra centinaia di etichette che promettono miracoli non è semplice, ma con qualche accortezza in più si possono evitare le trappole

Valentina Schenone
23 aprile 2014

principio attivo integratori alimentari etichetta come scegliere claimCi sono quelli che promettono di rinforzare le difese immunitarie, quelli che lusingano affermando l’efficacia contro l’invecchiamento delle cellule. Altri che, a dar credito ai claim, aiutano a contrastare il colesterolo e altri ancora che proteggono e favoriscono la funzionalità cardiovascolare. Senza contare tutti quelli che aiuterebbero a dimagrire. Sono gli integratori alimentari che, troppo spesso, sono oggetto di pubblicità ingannevole.

Come evitare di diventare vittime dei claim? Ecco i nostri quattro consigli

1. Leggere l’etichetta in maniera attenta e verificare che sia riportato, oltre al nome della pianta ed alla quantità dell’estratto, anche nome e quantità del principio attivo (per esempio le antocianine nel caso del mirtillo nero).

2. Assicurarsi che ci sia un claim che riporti i benefici derivanti dall’assunzione del prodotto.

3. Chiedere aiuto a un esperto in fitoterapia e fidarsi del farmacista o medico di fiducia, che dovrebbe essere garante di qualità e sicurezza del prodotto.

4. Diffidare di prezzi troppo bassi.

 

© Riproduzione riservata
Continua a leggere questo articolo:
Link Sponsorizzati
COMMENTA NELLA COMMUNITY

Una risposta a Integratori: quattro consigli per non farsi ingannare

  1. giuliano galiardi

    si legge che le vitamine sono sostanze molto deperibili – gli integratori che le contengono stanno in farmacia per mesi – come è possibile che mantengano ancora la loro funzione biologica ?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *