Wise Society : Sostenibili e di design, ecco le bici in legno
ARTICOLI Vedi tutti >>

Sostenibili e di design, ecco le bici in legno

Dalle mani di un artigiano milanese arrivano biciclette uniche che rispettano l'ambiente, complementi d'arredo e insieme mezzi di trasporto

Mariella Caruso
30 novembre 2017
speciale, bici in legno, woodenbikes

Una delle bici in legno realizzate da Gianni Speciale,Foto: Ufficio Stampa Speciale Bici

Legno di frassino, colle e vernici ad acqua, manualità e amore per il design sono gli elementi essenziali di biciclette molto particolari. Realizzate completamente in legno, «salvo alcuni particolari in carbonio e alluminio», grazie al lavoro certosino e alla passione del poco più che cinquantenne Gianni Speciale, queste biciclette sono un compendio di sostenibilità e design. «Il legno è un materiale eccellente per flessibilità ed è più che adatto alla realizzazione del telaio, il corpo centrale dal quale nascono le mie bici che hanno nella capacità di ammorbidire le vibrazioni durante la pedalata una delle principali caratteristiche e nella maneggevolezza e nella leggerezza un altro tratto distintivo», spiega il designer milanese figlio di emigranti siciliani di Caltanissetta che ha dato vita alle Speciale Wooden Bikes, le bici in legno appunto.

«Lavoro il legno da vent’anni. Ho cominciato quando ho ristrutturato casa: volevo comprare dei mobili in massello antico ma i prezzi erano inaccessibili, così ho deciso di costruirli da solo», racconta l’artigiano . C’è stato un momento, però, in cui Gianni Speciale ha deciso di andare oltre i mobili e creare bici in legno. «Mi è sempre piaciuto andare in bicicletta, ho pedalato su bici da corsa e in mountain bike. Quando con la crisi è calato il lavoro edile, dal momento che non so stare fermo con le mani, ho cominciato a pensare alla costruzione di una bici in legno. Da quel momento ho cominciato a documentarmi, ho consultato libri diversi, sia di manualistica sia di design fino a quando ho cominciato a lavorare al mio prototipo», continua l’artigiano che, oggi, divide il suo tempo tra la costruzione delle sue biciclette uniche ed esclusive e l’impresa edile di famiglia.

Strada facendo il prototipo di Gianni Speciale è diventato un progetto sempre più vicino al design. Oggi le Speciale Wooden Bikes – Milano, Roma e Como i modelli («Tutte dedicate a un componente della mia famiglia. Ci sono anche la Venezia e la Firenze, che però sono pezzi unici che non riproduco») – sono richieste da appassionati di ogni parte del mondo e spesso, più che in strada, finiscono nei salotti. «Questione di scelte, io con le mie faccio almeno un chilometro e mezzo al giorno, la strada che da Cusano Milanino dove abito arriva fino ai capannoni di Paderno Dugnano dove lavoro», sottolinea sorridendo il “costruttore di bici” che arriva a una produttività di 3 o 4 biciclette al mese «tutte fatte su misura secondo le richieste specifiche di ogni cliente».

«Il legno è un materiale vivo, ha bisogno di tempo per essere lavorato bene.  Serve tempo per la lucidatura e la rifinitura di ogni bicicletta, una settimana poi se ne va solo per la

speciale, bici in legno, woodenbikes

Le bici in legno di Wooden bike sono realizzate a mano interamente in legno salvo alcuni particolari in carbonio e alluminio, Foto: Ufficio Stampa Speciale Bici

verniciatura», continua il creatore di queste biciclette tutte costruite da un unico artigiano e consegnate con porta bici per interni, perni in legno per l’esposizione a parete e una targa in argento, applicata sul telaio, con inciso a mano il nome dell’acquirente. «Sono convinto che fare le cose che piacciono aiuta a vivere al meglio la propria vita e a me costruire biciclette mi rende un uomo felice. Io metto l’anima in ognuna delle mie biciclette e sono convinto che sia una cosa che si percepisce. Quando vado in giro con una delle mie bici in legno, in tanti si fermano a guardarle e io ne sono orgoglioso. Un signore che l’ha vista a Milano, poi, l’ha anche comprata», dice orgoglioso. Poi ci sono le note dolenti. «Purtroppo ancora l’Italia non è un Paese con un’anima a due ruote – conclude -, spero che le piste ciclabili possano crescere al più presto, dal Nord al Sud». E magari che in tanti possano percorrerle con una bici Speciale. Anche se anche le bici hanno una nota dolente: il prezzo che, commisurato al lavoro sartoriale e ai materiali utilizzati, non è per tutti.

© Riproduzione riservata
Continua a leggere questo articolo:
Link Sponsorizzati
COMMENTA NELLA COMMUNITY

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 28946 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 7367 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 34 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 21297 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 28944 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 21 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 10538 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 642 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 2173 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 28945 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 28955
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY