Wise Society : La Milano design week 2017 è anche green
ARTICOLI Vedi tutti >>

La Milano design week 2017 è anche green

Dalla redazione di Wise Society alcuni suggerimenti su come dove e perchè seguire alcuni eventi di design green e sostenibili

3 aprile 2017

Migliaia di installazioni, di presentazioni, di eventi. E un po’ di glamour che non guasta mai. E’ questa la Milano design week che dal 4 al 9 aprile attirerà l’attenzione di centinaia di migliaia di persone in quello che può essere considerato uno degli avvenimenti di design più importanti a livello mondiale. La redazione di Wisesociety.it ha pensato di segnalare alcuni degli eventi green e sostenibili di possibile interesse per i suoi lettori.

BOTANIK – E’ un viaggio vegetale quello proposto da Green Island, un progetto di

milano design week, eventi green

Botanik, l’orto verticale con le sculture vegetali di Emilia Faro / Foto Ufficio Stampa

eco-design chiamato «Botanik», ideato da Claudia Zanfi, che condurrà ad un viaggio all’interno del quartiere Isola. Si parte dunque dalla stazione Garibaldi con un restyling delle vetrine di Tiger per poi passare in via Pepe al celebre Algranti Lab, dove i materiali di riutilizzo sono i protagonisti dell’arte fatta in casa. Ultima tappa lo showroom di eco-arredamento Riva Viva in via Porro Lambertenghi. Qui verrà esposta un’inedita installazione che ricrea un orto botanico naturale ideato appositamente per questa occasione. Dal 3 aprile

GREEN PRIDE – Martedì 4 aprile alle ore 18.30 presso l’Hotel Nhow Milano di via Tortona 35 viene conferito il Green Pride dell’Innovazione 2017 nel settore arredamento all’azienda Paulangelo Italia, ideatore del primo sistema di “sedute green” ed ecosostenibili, dal design esclusivo e confortevole. Sviluppate da giovani designer di varie parti del mondo, le sedute sono realizzate assemblando materiali legnosi e ferrosi di recupero, tessuti bio ricavati da canapa e materiali filati secondo sistemi eco-certificati e da materiali naturali

GEA – A Eataly di Piazza XXV aprile 10, Alce Nero presenta Gea, l’installazione progettata da dotdotdot in collaborazione con Opendot. Ispirata alla Marble Machine, Gea racconta le fasi di un processo virtuoso di coltivazione e trasformazione del cibo, dalla terra al fruitore finale guidando l’utente in un’esperienza interattiva per comprendere la stretta relazione tra natura, uomo e prodotto.

IL RICICLO ALLA TRIENNALE – “The New Normal. Let’s recycle for life” è un progetto di Lorenzo Palmeri che mette in scena il percorso che porta dal consumo alla trasformazione virtuosa dei materiali plastici attraverso il processo del riciclo, dal recupero alla trasformazione, fino alla capacità di reintrodurlo nel ciclo produttivo. Una nuova vita per gli oggetti di uso domestico in plastica, che si trasformano in pezzi di design in materiale riciclato al 100%: i visitatori sono invitati ad entrare all’interno del processo, per sedersi, toccare, giocare, interagire con i prodotti ECO-oh!, lasciandosi coinvolgere inoltre da immagini, video e suoni creati ad hoc per l’installazione.

GREEN SMART LIVING – Allo Spazio Base di via Tortona la CNA, confederazione

milano design week, eventi green

Il design sano e sostenibile del modulo abitativo di Green Smart Living / Foto CNA Milano Monza Brianza

nazionale dell’Artigianato presenta Green Smart Living, il modulo abitativo di 50 metri quadrati Nzeb ad impatto zero che promuove una cultura del vivere sano e sostenibile, green e social. Uno spazio – progettato dall’architetto Massimiliano Mandarini, in collaborazione con Marchingenio e con il patrocinio del Green Building Council Italia già premiato con il World Green Design Awards – dove vivere e lavorare in modo flessibile e condiviso e in cui il design e l’architettura si fondono in un unico prodotto e in cui l’autosufficienza energetica così come la modularità e l’anti sismicità sono un must. Un piattaforma che sviluppa nuovi contenuti di design e di architettura che hanno come obiettivo principale quello di educare ai principi del green building.

IL FUTURO DELLA SALSICCIA – Nell’ambito del Salone Satellite, alla Hall 22-24 stand S02 del Salone del Mobile, la scuola di design di Losanna ECAL presenta The Future Sausage della designer svizzera Carolien Niebling, un progetto di ricerca che promuove a partire dal design elementare di un prodotto come la salsiccia, il dibattito sulle alternative alla carne e al suo consumo nel mondo. Allo stand sarà possibile riempire la salsiccia con prodotti diversi e poi provarli. Un modo di dibattere sulle alternative alimentari in un mondo che tra qualche decennio sarà popolato da oltre 9 miliardi di persone e che deve virare sempre più verso la sostenibilità.

© Riproduzione riservata
Continua a leggere questo articolo:
Link Sponsorizzati
COMMENTA NELLA COMMUNITY

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 3258 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 27406 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 27405 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 34 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 170 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 27404 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 27409 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 27411 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 6410 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 27408 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 27410 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 16376 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 2391 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 27407 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 10540 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 27412 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 25349
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY