Wise Society : La casa di legno, bella, economica ed ecosostenibile
ARTICOLI Vedi tutti >>

La casa di legno, bella, economica ed ecosostenibile

Nasce in Friuli da un'idea dell'ingegnere Samuele Giacometti, dagli alberi della Val Pesarina e dall'esperienza delle imprese locali. Pluricertificata, è un esempio replicabile di tutela dell'ambiente e dell'economia del territorio

Francesca Tozzi
8 aprile 2013

casa di legnoUna casa che sa di legno e di bosco, che evoca e simboleggia il contatto con la natura e il rispetto dei suoi cicli, una casa insomma capace di conciliare estetica, qualità della vita ed ecosostenibilità.

Era il sogno di Samuele Giacometti, un ingegnere anconetano di 42 anni. Oggi è realtà: l’ha costruita in Val Pesarina in Provincia di Udine. E proprio dai boschi della Val Pesarina, nel 2007, ha avuto origine il viaggio compiuto dalle 43 piante utilizzate per realizzare il progetto. Non solo questa casa è a scarso impatto ambientale e con ridotti costi di gestione, ma è anche una casa bella da vivere perché piacevole alla vista, al tatto e all’olfatto.

La casa è il punto di arrivo di una filiera interamente contenuta all’interno dell’“anello della sostenibilità”, oggetto di uno studio svolto in collaborazione con il Laboratorio Lca & Ecodesign” dell’Enea di Bologna che ha permesso di dimostrare la sostenibilità ambientale del legno utilizzato, sulla base di dati quantitativi mediante un approccio scientifico rivolto all’intero ciclo di vita (Life cycle assessment). Giacometti è anche il fondatore di “SaDiLegno”, l’impresa che ne ha permesso la costruzione. Questa, partita da 43 legno-pianta, selezionate e tagliate dall’Amministrazione Frazionale di Pesariis secondo gli standard del PEFC, è passata attraverso il lavoro e l’esperienza delle imprese e degli artigiani della stessa Val Pesarina, i veri protagonisti dell’intera filiera di trasformazione del legno da pianta a casa.

L’edificio è certificato CasaClima B+, ha vinto nel 2010 il CasaClima Award ed è il primo al mondo, ad uso residenziale, ad aver ottenuto il Certificato di Progetto PEFC (Programme for the Endorsement of Forest Certification). Una storia personale di successo e la dimostrazione di come sia possibile valorizzare l’economia locale tutelando l’ambiente. Una storia che è anche un esempio replicabile.

© Riproduzione riservata
Continua a leggere questo articolo:
Link Sponsorizzati
COMMENTA NELLA COMMUNITY

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 11921 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 6989 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 57 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 20454 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 711 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 21 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 20455 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 20452 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 3527 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 20453
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY