Wise Society : Sostenibilità: RAEE, dai rifiuti nascono gioielli ecologici e originali
ARTICOLI Vedi tutti >>

Sostenibilità: RAEE, dai rifiuti nascono gioielli ecologici e originali

Uno stand dedicato a questi ornamenti sarà presente a Ecomondo, in programma a Rimini Fiera dal 7 al 10 novembre

Ilaria Lucchetti
30 ottobre 2012
foto di Museo del Riciclo

Collier crazy type

Nel Museo del Riciclo, il portale web aperto tre anni fa dal consorzio Ecolight che si occupa della gestione dei rifiuti elettrici ed elettronici (RAEE), ha preso il via una sezione interamente dedicata ai bijoux ottenuti da questi “scarti”. Collane, bracciali, anelli e orecchini. Ma anche gemelli e spille. Tutti gioielli ecologici, originali e sostenibili, nati dalla abilità di artisti che hanno saputo coniugare fantasia e sensibilità ambientale.

Come la giovanissima Ludovica Cirillo che, dall’età di 16 anni, riutilizza pezzi di computer e di altre apparecchiature dando loro una seconda vita. Da lei e dalla sua collezione byLudo,

foto di Museo del Riciclo

bracciale black and white

nata reinventando pezzi di mouse e di tastiere, prende spunto l’inaugurazione dell’iniziativa: «Mi piacciono le sfide in cui si mette in gioco la propria creatività con il concetto del riuso – ha commentato – oggi molto importante se si vogliono evitare sprechi consumistici e contribuire a salvare il nostro pianeta dai rifiuti»

Impiego fuori dall’ordinario dei RAEE è anche quello di un altro artista, Cristian Visentin, che ha trasformato in monili gradevoli ed eco-sostenibili vecchie schede elettroniche all’insegna del “non si butta via niente”.

Ma il messaggio che il Museo del Riciclo vuole lanciare non riguarda soltanto l’utilità del reimpiego di questo tipo di rifiuti. Anche carta, plastica, metalli e bottoni possono dare degli ottimi risultati e rinascere sotto forma di gioielli e bijoux unici: «È sorprendente la creatività espressa nell’utilizzo di materiali di scarto – ha osservato il presidente di Ecolight, Walter Camarda – I rifiuti acquistano nuova vita diventando oggetti preziosi e di tendenza. Ma soprattutto diventano espressione dell’importanza del messaggio di cui, attraverso il Museo del Riciclo, ci facciamo portatori: è possibile dare una nuova vita ai rifiuti semplicemente riciclandoli»

Non bastasse per fare comprendere il valore di questi prodotti, è importante sottolineare che i RAEE sono vere e proprie miniere di materiali utili come il vetro, la plastica e i tanti metalli di cui sono composti. Che, oltre a rappresentare uno spreco inutile se non riciclati in modo corretto, possono trasformarsi in minacce qualora abbandonati nell’ambiente. Per fare un esempio, basti pensare ai gas refrigeranti presenti nei frigoriferi e al mercurio che si trova nelle lampadine a basso consumo energetico. Meglio, allora, conferire questi oggetti alle strutture specializzate quando giungono a fine ciclo.

Salva

© Riproduzione riservata
Continua a leggere questo articolo:
Link Sponsorizzati
COMMENTA NELLA COMMUNITY

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 10782 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 1023 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 9534 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 10780 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 11059 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 126 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 566
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY