Wise Society : Da Nord a Sud, il riciclo incentivante piace e cresce
ARTICOLI Vedi tutti >>

Da Nord a Sud, il riciclo incentivante piace e cresce

Aumentano in tutto il Paese i progetti di economia circolare che, grazie alla tecnologia degli eco-compattatori, permette ai cittadini di risparmiare e ottenere buoni sconto

Maria Enza Giannetto/Nabu
26 aprile 2017
riciclo incentivante, economia circolare, rifiuti

Riciclo incentivante: le regioni più virtuose, nella classifica del riciclo incentivante sono quelle del Nord

Crescono in tutta Italia i progetti di riciclo incentivante che promuovono l’economia circolare e permettono ai cittadini virtuosi di risparmiare su tasse dei rifiuti e bollette e, addirittura, di ricevere buoni sconti e premi direttamente sul proprio smartphone. Tutto grazie alla tecnologia e al touch screen interattivo di alcuni tipi di compattatori, come quelli di Eurven. L’azienda veneta ha già attivi in tutto il paese 450 riciclatori incentivanti e ogni mese, nelle 1800 postazioni (incentivanti e non) vengono raccolti in media 27 milioni di bottigliette, pari a circa 810.000 chili di plastica sottratti alle discariche: un ritorno importante in termini ambientali che permette di evitare l’emissione in atmosfera di circa 1.215.000 kg di CO2 equivalenti.

Le regioni più virtuose, nella classifica del riciclo incentivante sono quelle del Nord,  con  il  66%  di impianti  installati  tra Veneto (il 20,15%), Lombardia,  Piemonte, Liguria,  Trentino-Alto Adige, Friuli-Venezia Giulia ed Emilia-Romagna. Le isole e le regioni del Sud Italia (Campania, Basilicata, Puglia, Calabria, Sicilia e Sardegna) si classificano  al  secondo  posto,  con il  18.13% di riciclatori. Fanalino di coda sono le  regioni del Centro  (Toscana, Marche, Umbria, Lazio e Abruzzo), che registrano il 15.61% sul totale dei  riciclatori incentivanti installati in Italia. Collocati in scuole, fabbriche, ospedali, supermercati, stazioni, aeroporti, centri commerciali, comuni e piazze di tutta Italia, i sistemi di raccolta rientrano in progetti specifici che variano di città in città.

riciclo incentivante, economia circolare, rifiuti

Tra i progetti di riciclo incentivante quello Equaazione – Tu ricicli, io ti pago che permette ai cittadini più virtuosi di risparmiare sulle tasse, riconoscendo un centesimo per ogni bottiglia inserita

Innovazione e riciclo sono, ad esempio, le parole chiave di Cash for Trash, il progetto che, in collaborazione con l’app 2Pay e con le municipalizzate italiane, permette di ridurre la tassa sui rifiuti. I cittadini che conferiscono correttamente i rifiuti negli eco-compattatori possono accedere agli sconti offerti dall’associazione commercianti del territorio e ottenere 1 centesimo per ogni pezzo consegnato sul proprio borsellino elettronico tramite 2Pay.

In Veneto, spicca il progetto  Equaazione – Tu ricicli, io ti pago (nei  comuni di Conegliano, Adria, Piove di Sacco e Monselice e a breve anche a Vittorio Veneto, Oderzo, Soresina, Piadena e Lavarone) che permette ai cittadini più virtuosi di risparmiare sulle tasse, riconoscendo un centesimo per ogni bottiglia inserita e pagando la TARI annuale al cittadino che nel mese avrà riciclato di più. I centesimi accumulati vengono scalati direttamente dalla bolletta.  In provincia di Belluno, a Feltre, con Acquistare Riciclando Feltre i coupon ricevuti  possono essere spesi nelle attività commerciali e nei musei comunali: con due coupon si può avere un biglietto d’ingresso ridotto. È tecnologicamente avanzato il progetto del Politecnico di Torino dove il compattatore di bottiglie in Pet si propone di studiare i comportamenti dell’utente: a ogni bottiglia consegnata al BlueTotem corrisponde, infatti, una risposta interattiva sul video touch e l’utente può esprimere desideri e pareri sui progetti per il Campus e visualizzare una mappa interattiva costantemente aggiornata con le reazioni di tutti gli utilizzatori e la rete dei soggetti coinvolti nel corretto riuso del PET.

riciclo incentivante, economia circolare, rifiuti

La Banca del riciclo è un progetto di riciclo incentivante che premia sia cittadini sia commercianti: per ogni bottiglia di plastica o lattina conferita, il macchinario eroga  un ecopunto del valore di 0,08 centesimi di euro.

In centro Italia, nel Lazio  spicca il  progetto Greeny Ecopunti – La plastica si trasforma in acqua di Genazzano, provincia di Roma: conferendo le bottiglie nell’eco-compattatore, i cittadini  ricevono ecopunti da caricare su una card da utilizzare per prelevare gratuitamente l’acqua presso la Casa dell’AcquaSi. Al Sud, a Latronico, in provincia di Potenza, La banca del riciclo premia sia cittadini sia commercianti: per ogni bottiglia di plastica o lattina conferita, il macchinario eroga  un ecopunto del valore di 0,08 centesimi di euro. Conservando gli ecopunti dei clienti e arrivando ad un ammontare di almeno 20 euro (oppure un qualsiasi importo ma solo dopo 4 mesi), i commercianti  potranno essere rimborsati monetariamente dell’intera somma presentando gli scontrini in Comune.

© Riproduzione riservata
Continua a leggere questo articolo:
Link Sponsorizzati
COMMENTA NELLA COMMUNITY

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 27514 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 1574 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 27515 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 27533 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 14019 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 23568 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 26836 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 2392 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 2391 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 27517 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 27518 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 27516 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 566 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 27531 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 27532 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 27519
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY