Wise Society : “Non mi rifiuto”: una canzone rap per la differenziata
ARTICOLI Vedi tutti >>

“Non mi rifiuto”: una canzone rap per la differenziata

La campagna di sensibilizzazione promossa da Ancitel Energia&Ambiente e rivolta ai Comuni utilizza la musica per promuovere buone pratiche di raccolta e riciclo.

11 marzo 2016

Il logo della campagna di "non mi rifiuto"Si chiama “Non mi rifiuto” ed è la prima campagna di educazione alla raccolta differenziata e al riciclo che utilizza la musica come linguaggio espressivo. Una campagna a chilometro zero come sottolineano i promotori (Ancitel Energia&Ambiente con il patrocinio di Anci e del Ministero dell’Ambiente e in collaborazione con CiAl, Ecolamp, Comieco, CoReVe, Italgrob, Rilegno, Ricrea, Revet, Cobat, Ama, ERP Italia e Provincia di Rieti) perché tutti i Comuni d’Italia potranno scaricare gratuitamente il format “Non mi rifiuto” e utilizzarlo per promuovere sul proprio territorio buone pratiche di raccolta e riciclo.

La campagna supporterà le amministrazioni nelle attività di sensibilizzazione ambientale parlando ai giovani con il linguaggio della musica a loro più familiare: il rap. Nel video il rapper Marco Lena in arte Blebla, molto amato e conosciuto tra i giovani, canta l’importanza di riciclare i rifiuti per riutilizzarli mimando costantemente con le mani il gesto del cerchio, uscendo dai cassonetti, rappando a fianco di cataste di carta riciclata e invitando a non buttare via i RAEE, cioè dispositivi elettronici.

 

A integrazione e corredo del video è stato realizzato il format “Non mi rifiuto” che prevede una serie di strumenti di comunicazione personalizzabili da ogni Comune: il manifesto della campagna, le magliette, un folder di educazione alla raccolta differenziata e al riciclo e uno spot radiofonico.

«La difesa dell’ambiente e il riciclo sono argomenti di fondamentale importanza nell’agenda politica italiana ed europea, perché i rifiuti rappresentano l’elemento essenziale nel passaggio da un’economia lineare a un’economia circolare: una sfida nella quale i Comuni giocano già, e dovranno giocare sempre di più nel prossimo futuro, un ruolo di primo piano – spiega Filippo Bernocchi, delegato Anci Energia e Rifiuti – Questa iniziativa supporterà le amministrazioni locali nelle fondamentali attività di comunicazione ed educazione alla corretta raccolta differenziata, contribuendo ad accrescere la sensibilità dei cittadini sull’importanza di queste tematiche».

© Riproduzione riservata
Continua a leggere questo articolo:
Link Sponsorizzati
COMMENTA NELLA COMMUNITY

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 24382 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 21997 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 394 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 25602 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 1523 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 11059 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 25603 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 126 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 579
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY