Wise Society : Le Vele Blu di Legambiente premiano il turismo sostenibile
ARTICOLI Vedi tutti >>

Le Vele Blu di Legambiente premiano il turismo sostenibile

Mare pulito, attenzione all'ambiente, servizi di alta qualità: è questa la ricetta vincente che ha fatto conquistare alla Sardegna il maggior numero di vele, seguita dalla Puglia e dalla Toscana. Posada in provincia di Nuoro è la regina dell'estate. Tra le new entry del 2013 Vernazza, Otranto e Nardò

Francesca Tozzi
10 giugno 2013

Anche quest’anno Legambiente, in collaborazione con il Touring Club, premia le migliori località balneari italiane con le “vele blu”: quindici splendidi territori che, oltre al mare pulito, si sono dimostrati in grado di coniugare con successo buon turismo e qualità ambientale. Sardegna, Puglia, Toscana, Sicilia, Basilicata, Campania e Liguria conquistano le 5 vele della Guida Blu 2013 per aver saputo puntare sul turismo sostenibile. Il merito è quello di riuscire a offrire vacanze da sogno e di qualità, grazie alla gestione sostenibile di un territorio d’eccellenza, alla salvaguardia del paesaggio, ai servizi offerti nel pieno rispetto dell’ambiente e all’enogastronomia di alto livello.

Nel 2013 a guidare la classifica delle località balneari premiate con le 5 vele è Posada (Nu): la cittadina sarda è la regina dell’estate 2013, seguita da Santa Marina Salina (Me) e Pollica (Sa) rispettivamente al secondo e terzo posto. Tra le new entry del 2013 Vernazza (Sp) al 12esimo posto, Otranto (Le) 13esima e Nardò (Le) che chiude la classifica delle migliori località. La Sardegna anche quest’anno si conferma la Regione con il maggior numero di località a 4 e 5 vele (ben 18), seguita dalla Puglia (11) e dalla Toscana (9). Si confermano al top anche la Sicilia, la Liguria e la Campania che piazzano tra le prime 15 San Vito Lo Capo (Tp), Santa Maria Salina (Me), Vernazza (Sp), Pollica (Sa). Bene anche la Basilicata con Maratea (Pz). Le località premiate rappresentano modelli da imitare nel settore dell’ecoturismo per valorizzare il territorio, rilanciare l’economia locale e la green economy in tempi di crisi del settore manifatturiero e promuovere l’occupazione.

«L’originale sistema di valutazione della qualità ambientale e dei servizi messo in piedi da Legambiente e Touring club rappresenta il miglior antidoto alla grave crisi economica che sta attraversando il nostro Paese – ha dichiarato Angelo Gentili, Responsabile Turismo Legambiente – È proprio attraverso una maggiore qualificazione dell’offerta turistica rivolta a valorizzare le migliori risorse paesaggistiche e naturali della Penisola che si può riuscire a intercettare un turismo nazionale e internazionale particolarmente attento, secondo tutti gli indicatori, a scelte che premiano gli operatori del settore e le amministrazioni locali che vanno in questa direzione». Per questo, insieme alla Guida Blu, Legambiente ha lanciato il portale nazionale del turismo sostenibile, un ampio e articolato sito di servizi, proposte, idee e informazioni dedicato ai turisti e ai viaggiatori amici dell’ambiente.

Giunta alla tredicesima edizione, la Guida Blu è il vademecum dell’estate che segnala le mete di mare e lago per una vacanza all’insegna della tutela del territorio e premia con le 5 vele l’eccellenza dei Comuni balneari italiani. Il volume sarà in libreria a partire dal 3 luglio 2013 al prezzo di 19 euro.

Foto di cnadia/flickr

© Riproduzione riservata
Continua a leggere questo articolo:
Link Sponsorizzati
COMMENTA NELLA COMMUNITY

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 6600 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 1771 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 20918 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 309 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 878 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 11810 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 6948 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 748 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 20917
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY