Wise Society : Sostenibilità: le compagnie aeree più “green” e a biocarburanti
ARTICOLI Vedi tutti >>

Sostenibilità: le compagnie aeree più “green” e a biocarburanti

Anche volare diventerà in futuro una forma di mobilità più sostenibile di quanto sia ora

Ilaria Lucchetti
13 luglio 2012

foto di Kuster & Wildhaber Photography/flickrCerto, l’ideale sarebbe muoversi in treno in occasione di riunioni e appuntamenti di lavoro. Oppure pianificare sempre e soltanto vacanze a bordo di auto elettriche. Ma, a dirla tutta, spesso le distanze non consentono l’utilizzo di mezzi più indicati quanto a sostenibilità ambientale, come nel caso dell’aereo. Ecco quindi un utile elenco delle compagnie più rispettose del pianeta o che comunque hanno intrapreso un percorso di adozione di politiche eco-friendly, come l’utilizzo dei biocarburanti.

La breve inchiesta che segue, nata raccogliendo informazioni pubbliche, può fornire qualche “dritta” in più per fare scelte consapevoli e responsabili, anche nell’ottica di un riconoscimento verso quei vettori che hanno dimostrato maggiore sensibilità nei confronti del futuro comune.

– Air New Zealand. La compagnia di bandiera neozelandese ha fatto il battesimo del volo del primo aeromobile alimentato al 50% da olio di Jatropha e al 50% da kerosene tradizionale già nel 2009. Con esiti incoraggianti sia nell’abbattimento della CO2, ridotta del 60%-75%, che nel contenimento dei consumi, pari al 1,2%. Il sogno è quello di trasformarsi nel vettore più “verde” del pianeta, intanto l’obiettivo prossimo è di usare la miscela sostenibile in misura del 10% del suo fabbisogno totale entro l’anno prossimo;

– da tempo anche la tedesca Lufthansa sta usando il kerosene biosintetico, ottenuto senza l’uso di zolfo e composti aromatici, che porta a risparmi di emissioni del 50%;

– Air Berlin si avvale di aeromobili di ultima generazione che viaggiano a ridotto consumo di combustibile;

– Air France- KLM usa una miscela ricavata dall’olio da cucina esausto per coprire centinaia di voli nelle tratte Parigi-Amsterdam e Amsterdam-Rio de Janeiro;

– l’italiana Neos, grazie a nuovi modelli, assicura basse emissioni di rumore e il 5% di CO2 in meno rispetto al passato. In volo adopera materiale riutilizzabile per il comfort dei passeggeri e propone bevande naturali;

– TAM Airlines, la principale compagnia brasiliana, si sta impegnando da tempo in progetti socio-ambientali per il turismo sostenibile e per la conservazione del patrimonio naturalistico, nell’ambito delle attività di Responsabilità Sociale d’Impresa

– Alitalia in collaborazione con Solena Group ha avviato uno studio di fattibilità riguardo alla realizzazione di un impianto per convertire i rifiuti solidi urbani in jet-fuel che riduca i gas serra;

– Alaska Airlines, operatore americano, dispone di una flotta di 75 aerei alimentati a biocarburante con cui opera il trasporto merci in tutti gli USA;

– Easyjet sta concentrando gli sforzi sulla sperimentazione del sistema di rollaggio elettrico, molto più ecosostenibile del precedente, che porterà a un risparmio annuo di carburante del 4%. I test inizieranno nel 2013, poi il sistema dovrebbe entrare a regime nel 2016.

Altri soggetti che si stanno impegnando sul fronte di un approccio “green”, secondo una classifica fatta dalla ONG tedesca Atmosfair, sono: Monarch Airlines; Condor Flugdienst; Air Transat A.T.Inc. e Kingfisher Airlines. Ma anche EVA Airways, Air Europa, Srilankan Airlines ed Edelweiss Air.

Tutti i vettori dovranno comunque, chi prima chi dopo, fare i conti con un maggiore rispetto verso il pianeta. Infatti gli obiettivi della IATA, l’associazione internazionale trasporto aereo, impongono entro il 2050 un taglio delle emissioni inquinanti del 50% rispetto ai valori del 2005.

 

 

© Riproduzione riservata
Continua a leggere questo articolo:
Link Sponsorizzati
COMMENTA NELLA COMMUNITY

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 14380 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 14378 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 14382 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 14375 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 7795 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 10591 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 14374 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 1846 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 20638 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 6589 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 14379 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 14381 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 14377 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 509 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 14376
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY