Wise Society : Presto una funivia urbana anche a Roma?
ARTICOLI Vedi tutti >>

Presto una funivia urbana anche a Roma?

La sindaca Virginia Raggi rilancia il progetto per la costruzione di una funivia urbana da Casalotti a Battistini che decongestionerebbe il traffico dell'urbe

Michele Novaga
25 ottobre 2016
funivia urbana, roma, tpl

La sindaca Virginia Raggi ha riproposto la costruzione di una funivia urbana a Roma

Sono uno dei mezzi di trasporto più ecologici ed economici almeno se paragonati ai costi di una metropolitana o di una ferrovia e vengono costruite un po’ in tutto il mondo. Da Barcellona a New York, da Lisbona, a Singapore, da Porto a Hong Kong, da Grenoble a Caracas. Senza dimenticare Zagabria Alma Aty, Città del Capo, Rio de Janeiro, Medellin, Londra e molte altre. Tratte urbane vere e proprie che come nel caso di quella del Renon a Bolzano (senza allontanarci troppo da casa) consentono di arrivare in luoghi altrimenti difficili da raggiungere senza macchina.

A costruire una funivia urbana ci sta pensando anche Roma e la sua sindaca Virginia Raggi che ha postato sul proprio profilo personale di Facebook un messaggio nel quale promette di portare a termine l’impegno preso coi cittadini in campagna elettorale. «Ci stiamo lavorando: il nostro sogno è realizzare a Roma una mobilità alternativa e sostenibile. Per questo abbiamo pensato ad una funivia urbana da Casalotti a Battistini. Abbiamo avviato uno studio di fattibilità dell’opera, di cui si sta occupando il Dipartimento Trasporti insieme ad Agenzia per la Mobilità di Roma. Tra pochi mesi avremo i risultati». Un nuovo mezzo dunque che potrebbe andare a decongestionare una città letteralmente sopraffatta dal traffico su gomma che ogni giorno soffoca vie e strade della capitale. A Roma l’idea di costruire delle funivie urbane per decongestionare la città e facilitare gli spostamenti dei suoi abitanti era venuta alcuni anni fa al sindaco Veltroni che voleva costruirne una tra la Magliana e l’Eur sotto al «Colosseo quadrato», vicino alla stazione della metro B. Un’opera lunga 650 metri con una capacità di circa quattromila viaggiatori l’ora. Poi il progetto negli anni successivi si è arenato con le giunte Alemanno e Marino tra divisioni politiche e aumento dei costi che dai 12 milioni iniziali sono lievitati fino a 22.

«La funivia urbana non verrà proposta solo per introdurre un potenziamento del trasporto pubblico esistente, ma come strumento privilegiato per una visione strategica di ricomposizione delle relazioni fra tutte le parti urbane. E nel nostro caso soprattutto quelle che gravitano all’interno ed all’esterno del GRA, spesso congestionate dal traffico», commenta la sindaca. Che a chi gli fa notare che in quella parte di città sarebbe sufficiente prolungare la linea A della metropolitana fino a Casalotti, risponde: «Purtroppo il prolungamento della linea A non è certo che si possa fare e, ad ogni modo, non in breve tempo: tanto per avere un’idea basta vedere quanto tempo ci è voluto per la linea C».

© Riproduzione riservata
Continua a leggere questo articolo:
Link Sponsorizzati
COMMENTA NELLA COMMUNITY

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 26666 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 21554 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 11357 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 10117 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 23092 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 22866 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 7530
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY